Vergine giurata

di Elvira Dones

Vergine giurata

Il secondo, è il bellissimo romanzo di Elvira DonesVergine giurata  (Feltrinelli 2007). Lo stesso anno, il libro fu pubblicato in Albania con il titolo “Hana”.

Lo lessi tutto d’un fiato nel 2016, dopo l’uscita del film dall’omonimo titolo, tratto liberamente dalla sua storia. Una scrittura delicata e una fatica letteraria riuscitissima dell’autrice, che ha scritto questo libro direttamente in italiano; il primo dopo un periodo di gestazione linguistica partita dall’uso dell’albanese tradotto.

Con la storia di Hana, la Dones riporta una tradizione tramandata da padre in figlio tramite un codice consuetudinario albanese del Medioevo, il Kanun. Hana, una giovane ragazza rimasta orfana, è vincolata al giuramento per sfuggire a un matrimonio combinato. Diventa burrneshë, salvando così l’onore della famiglia. Una scelta obbligata che non ha nulla di personale.

La storia di Hana è la storia di una donna albanese che sacrifica la sua femminilità per essere libera. Finché un giorno la donna diventata Mark, trova il coraggio di tradire il giuramento e fuggire in America alla scoperta della femminilità perduta.

Ismete Selmanaj Leba

Acquista ora!

Presentazione del libro

Hana abbandona gli studi universitari che, piena di curiosità e di entusiasmo, aveva da poco iniziato all’Università di Tirana per tornare a vivere sulle montagne del Nord dell’Albania, nella casa dello zio che l’ha cresciuta dopo la morte dei genitori e che adesso è vedovo e malato.

Un atto d’amore e di gratitudine che assume i tratti di uno spaventoso olocausto di sé quando Hana, che si rifiuta di accettare il matrimonio combinato che permetterebbe allo zio di morire in pace ma che costringerebbe lei a rinunciare alla propria indipendenza, pensa che l’unico modo per risolvere i suoi problemi sia diventare una vergine giurata: una di quelle donne, cioè, che a un certo punto della propria vita decidono di farsi uomini e di rinnegare la propria femminilità. Lo zio è fiero di lei, l’onore della famiglia è salvo e lui è finalmente libero di arrendersi alla malattia che lo divora.

Nella cupa solitudine delle montagne si abbrutisce e si imbruttisce per sopravvivere alla fatica, al freddo, allo sconforto, finché la cugina Lila, emigrata tanti anni prima negli Stati Uniti, non riesce a convincerla a infrangere il giuramento per raggiungerla a Washington.

Qui Hana riesce con grande sforzo – grazie al sostegno della cugina e della sua famiglia, ma soprattutto alla propria tenacia – a trovare la consapevolezza di sé e del suo corpo mortificato, e ad accettare l’amore di un uomo che la aiuta ad appropriarsi di una femminilità rinnegata.

Da questo libro è tratto il film omonimo con Alba Rohrwacher.

Leggi anche

Dettagli

Autore:
Pertinenza: Kanun
Genere: Narrativa
Editore: Feltrinelli
Anno di Pubblicazione: 2007
ASIN: 8807017369
ISBN: 8807017369
Prezzo di listino: 15
Book Club Resources
Acquista ora
cquista da Audible.com
cquista da Amazon
Condividi il libro nei social
Biografia dell'autore
Elvira Dones

Elvira Dones è nata a Durazzo nel 1960. È scrittrice, giornalista e sceneggiatrice.

Attualmente vive negli Stati Uniti dopo aver trascorso molti anni in Svizzera.

Ha pubblicato “Senza bagagli” (Besa,1998), “Sole bruciato” (Feltrinelli, 2001), “Bianco giorno offeso” (Interlinea, 2004), “I mari ovunque” (Interlinea, 2007), "Vergine giurata" (Feltrinelli, 2007), “Piccola guerra perfetta” (Einaudi, 2011).

“Vergine giurata” è stato tradotto in Inghilterra come “Sworn Virgin” con una introduzione di Ismail Kadare.

Ne è stato tratto il film di Laura Bispuri presentato al festival di Berlino 2015.

Discussione su questo libro

Albania News su Facebook

Vuoi segnalarci novità o uscite editoriali degli autori albanesi o libri sull’Albania? Scrivici a info@albanianews.it

Libri albanesi tradotti di recente

Libri recenti da autori italofoni

Libri recenti da autori italiani

Libri recenti da autori arbëreshë

Pubblicità