Una presenza che sfugge

di Durim Taci

Una presenza che sfugge

“È fine ottobre. Abbiamo ricevuto l’ordine di sgomberare l’edificio. Si metteva a disposizione dell’esercito, ma c’era anche un pericolo reale. Le altre ragazze dei paesi del campo socialista, di varie nazionalità, erano già partite. Sarebbero tornate di nuovo, si diceva, appena risolta la crisi. Io, invece, lo sapevo, dovevo lasciare Berlino per sempre.

L’Albania interrompeva i rapporti diplomatici con la Repubblica Democratica Tedesca, perché alleato stretto dell’Unione Sovietica, con la quale aveva già troncato ogni relazione un anno prima, nel 1960. Si sanno queste cose.

Non avevo ancora preparato il mio viaggio di ritorno e non sapevo ancora con quale mezzo lasciare Berlino Est. Mi nascondevo ancora lì dentro per guadagnare tempo. Guardavo dalla finestra i cannoni dei carri armati alzati.

Tutto il mondo era preoccupato che potessero sparare da un momento all’altro! Sentivo la radio! Di notte, non potevo dormire. Più che dalla paura, dalle luci accecanti degli americani che illuminavano tutto. Non vedevo l’ora di scappare da lì. Aspettavo solo il postino con il mio biglietto.”

Acquista ora!

Presentazione del libro

Una cronaca scritta in tre settimane da Bergamo, la città più colpita in Europa da Covid-19, ma gli eventi coprono tutta l’Europa in un arco temporale di sessant’anni, dalla costruzione del Muro di Berlino.

Lo scrittore Donat Dora, lascia Bergamo, sentendosi “costretto” a riprendere un viaggio in Europa in compagnia di Marta, una sua vecchia conoscenza, che vuole raggiungere Berlino a ogni costo. Quando Donat torna, sempre nel picco della pandemia, trova la sua casa vuota. Mancano la moglie, la figlia e il padre anziano. Cerca di mettersi subito sulle loro tracce, ma all’ultimo momento viene raggiunto a casa sua da un ospite inaspettato, Artur, un detenuto al quale è appena stata concessa la custodia agli arresti domiciliari.

Un altro romanzo che afferma lo stile narrativo dell’autore, dove i fatti reali, biografici non si sottopongono a una forte logica dialettica, causaeffetto, ma semplicemente si mettono in contiguità e in questa relazione nasce la magia della creazione. È importante il luogo da dove si narra e la presenza dell’autore, elementi che insieme all’uso della seconda persona, hanno lo scopo di accogliere il lettore come parte integrante del processo creativo.

Una presenza che sfugge è il terzo romanzo in italiano dell’autore, che ha al suo attivo diversi titoli pubblicati in Albania a partire dagli anni Novanta.

Dettagli

Autore: Durim Taci
Genere: Romanzo
Editore: Lubrina Bramani Editore
Anno di pubblicazione: 2021
Pagine: 228
ASIN: 8877667710
ISBN: 9788877667717
Prezzo €: 14
Acquista ora
Acquista da Amazon

Discussione su questo libro

Libri pubblicati recentemente