Storie interrotte

I docenti dell’università di Bari e le leggi antiebraiche

Storie interrotte
A cura di Damigela Hoxha e Francesco Mastroberti
Acquista ora!

Presentazione del libro

Il volume si propone di illustrare l’impatto delle leggi antiebraiche sul corpo docente dell’Università di Bari.

I singoli contributi ricostruiscono, con ricchezza di dettagli e sulla base di fonti edite e inedite, l’applicazione della legislazione razziale fascista nell’ateneo pugliese. Ne emerge con nettezza un quadro accademico complesso e vivace in cui i conformismi e le supine adesioni sono compensati dalla più o meno esplicita resilienza alle politiche imposte dal regime.

Attraverso le storie interrotte dei docenti ebrei Ladislao Brüll, Bruno Foà, Renzo Fubini e Giorgio Tesoro – a cui il Magnifico Rettore Antonio Felice Uricchio ha ufficialmente intitolato nel 2019 aule dell’ateneo – è possibile leggere un’intera stagione della giovane università barese, pomposamente intitolata nel 1925 a Benito Mussolini.

è ricercatrice nel Dipartimento di Scienze giuridiche dell’Università di Bologna. Francesco Mastroberti insegna Storia del diritto italiano nel Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Bari

Dettagli

Autore:
Genere: Studi culturali e sociali
Editore: il Mulino
Anno di pubblicazione: 2021
ISBN: 9788815292421
Condividi il libro nei social
Biografia dell'autore
Damigela Hoxha

Damigela Hoxha è ricercatrice a tempo determinato di Storia del diritto medievale e moderno presso il Dipartimento di Scienze giuridiche dell’Università di Bologna (sede di Ravenna), dove insegna Storia delle codificazioni moderne e Storia del diritto moderno e contemporaneo.

Ha partecipato come relatrice a diversi convegni in Italia e all’estero. Ha pubblicato su importanti riviste di settore saggi sulla storia del diritto fra XVIII e XX secolo e il volume monografico La giustizia criminale napoleonica. A Bologna fra prassi e insegnamento universitario (2016).

Discussione su questo libro

Albania Letteraria su Facebook