Introduzione alla grammatica dell’albanese

di Giuseppina Turano

Introduzione alla grammatica dell’albanese

Presentazione di Francesco Altimari

Presentazione del libro

A partire dalla pubblicazione delle Osservazioni grammaticali nella lingua albanese di Francesco Maria Da Lecce (1716), si è registrata in Italia una florida tradizione editoriale di manuali, grammatiche e lessici dell’albanese, alimentata in questi secoli dall’interesse di numerosi studiosi e da vivaci centri culturali, un tempo prevalentemente religiosi e oggi principalmente accademici, particolarmente indirizzati all’Albania, alla lingua e alla cultura del suo popolo.

Nell’odierna nuova fase dei rapporti italo-albanesi, caratterizzata dall’intensificazione dei flussi migratori d’oltre Adriatico, che vede nella nuova minoranza albanese forse la comunità extra-comunitaria più numerosa e nella lingua albanese una delle lingue più diffuse nel nostro Paese, si avvertiva il bisogno, dopo le due fortunate edizioni (1972 e 1988) del Manuale di lingua albanese del prof. papas Francesco Solano, di poter disporre anche di un manuale essenziale che contribuisse a far conoscere, soprattutto agli operatori scolastici e ai mediatori linguistici e culturali interessati all’accoglienza e all’integrazione in Italia della nuova comunità albanese, le strutture grammaticali di base della sua lingua standard di riferimento.

A tale nuova esigenza della società italiana, che si accompagna ad una forte domanda di testi e manuali delle lingue maggiormente presenti nelle nostre scuole, dà una positiva risposta il presente lavoro di Giuseppina Turano, albanese di origine e albanologa di formazione, che per la prima volta ci offre con un approccio descrittivo molto attento anche a una parte sinora sempre trascurata nei manuali in italiano della grammatica dell’albanese quale la sintassi, uno strumento didattico agile e aggiornato sulla complessa struttura dell’albanese.

Il manuale della Turano, che espone in maniera schematica ma puntuale i fenomeni linguistici dell’albanese, proposti sistematicamente in chiave contrastiva con l’italiano è opportunamente corredato da esercizi riepilogativi

Dettagli

Autore: Giuseppina Turano
Genere: Linguistica
Editore: Alinea Editrice
Anno di pubblicazione: 2004
Pagine: 128
ASIN: 888125848X
ISBN: 9788881258482
Condividi il libro nei social
Biografia dell'autore
Giuseppina Turano

Giuseppina Turano, professore associato di Lingua e Letteratura Albanese all’Università Ca’ Foscari di Venezia, si occupa di linguistica albanese e di dialettologia arbëreshe.

È autrice di monografie e articoli che indagano le strutture morfosintattiche dell’albanese e dei dialetti italo-albanesi; di studi comparativi che riguardano la linguistica del contatto e del bilinguismo e plurilinguismo in area italo-albanese, i fenomeni di interferenza e i riflessi dei contatti dell’italiano sulle strutture sintattiche delle varietà arbëreshe.

Oltre che nel campo della sintassi albanese e arbëreshe, l’attività di ricerca spazia in altri ambiti che includono analisi di tipo filologico, studi sulle metodologie di traduzione di testi letterari albanesi in lingua italiana, studi di taglio culturale, con specifica focalizzazione sui rapporti tra la cultura arbëreshe e quella italiana nell’area romanza e studi letterari.

Tra le pubblicazioni in volume:

  • Introduzione alla grammatica dell’albanese (Alinea, 2004)
  • Tratti linguistici e culturali dell’Arbëria crotonese (CELUC, 2001)
  • Dipendenze sintattiche in albanese (Unipress, 1995)
  • e, con Flora Koleci, Hyrje në sintaksën gjenerative të shqipes (Shblu, Tirana 2011).

È inoltre curatrice dei volumi:

Discussione su questo libro

Albania Letteraria su Facebook