Il grande sbarco. L’Italia e la scoperta dell’immigrazione

di Valerio De Cesaris

Il grande sbarco. L’Italia e la scoperta dell’immigrazione
La Nave Vlora, il mercantile del «grande sbarco» nel libro di Valerio De Cesaris

8 Agosto 1991, davanti alle coste pugliesi si palesa, dopo un viaggio durato circa 36 ore, la nave Vlora.

Partita dal porto di Durazzo (Albania), dopo aver scaricato il suo carico di zucchero di canna ed essere presa in ostaggio da uomini armati, la nave, lunga 147 metri e carica con più di 20.000 cittadini albanesi, attracco sul porto di Bari, segnando la storia dell’immigrazione italiana.

Parte da questo episodio l’autore del libro “Il grande sbarco” Valerio de Cesaris, docente di Storia Contemporanea presso l’Università per Stranieri di Perugia, che con la sua ricerca ha ricostruito il contesto storico segnato dallo sbarco e dalla gestione di un così elevato numero di immigrati arrivati all’improvviso in Italia dall’est dopo la caduta del Muro di Berlino.

Acquista ora!

Presentazione del libro

Nel luglio 1990 il governo italiano organizzò l’espatrio di migliaia di albanesi che si erano rifugiati nelle ambasciate straniere a Tirana. Mandò proprie navi a prenderli e li accolse calorosamente in Puglia.

L’anno seguente gli albanesi giunti in Italia con la Vlora, il mercantile del «grande sbarco», furono rimpatriati a forza dopo essere stati rinchiusi nello stadio di Bari, dove cibo e acqua venivano lanciati dagli elicotteri.

Nell’arco di pochi mesi, si era compiuto il passaggio degli albanesi da rifugiati bisognosi d’aiuto a pericolosi invasori.

Il governo approntò una barriera di navi nell’Adriatico per bloccare le boat-people e il dibattito pubblico assunse toni allarmistici. Alla scoperta dell’immigrazione, nel triennio 1989-1991, s’accompagnò la nascita di un mito, quello dell’invasione dei migranti.

Il libro rievoca il clima politico e il dibattito di quegli anni, densi di cambiamenti epocali nel mondo e in Italia. E racconta l’emozionante storia della Vlora e dei suoi 18.000 passeggeri, che pieni di speranza compirono il salto dell’Adriatico per raggiungere l’Italia, la loro America.

Dettagli

Autore:
Pertinenza: Gli sbarchi degli albanesi
Genere: Saggistica
Editore: Edizioni Angelo Guerini e Associati
Anno di Pubblicazione: 2018
ASIN: 8862507461
ISBN: 8862507461
Acquista ora
cquista da Amazon Kindle
cquista da Amazon
Condividi il libro nei social
Biografia dell'autore
Valerio De Cesaris

Valerio de Cesaris è docente di Storia Contemporanea presso l’Università per Stranieri di Perugia, che con la sua ricerca ha ricostruito il contesto storico segnato dallo sbarco e dalla gestione di un così elevato numero di immigrati arrivati all’improvviso in Italia dall’est dopo la caduta del Muro di Berlino.

L'autore, appassionato della storia albanese, racconta non solo il lavoro svolto per la stesura del libro "Il grande sbarco", ma anche il suo primo approccio con l'Albania.

Discussione su questo libro

Albania News su Facebook

Vuoi segnalarci novità o uscite editoriali degli autori albanesi o libri sull’Albania? Scrivici a info@albanianews.it

Libri albanesi tradotti di recente

Libri recenti da autori italofoni

Libri recenti da autori italiani

Libri recenti da autori arbëreshë

Pubblicità