Gli ebrei in Albania sotto il fascismo

Una storia da ricostruire

Gli ebrei in Albania sotto il fascismo
A cura di Laura Brazzo e Michele Sarfatti

Gli autori dei saggi sono: Laura Brazzo (Fondazione Centro di Documentazione Ebraica Contemporanea CDEC), Carlo Spartaco Capogreco (Fondazione Ferra-monti), Nevila Nika (Archivio Centrale di Stato della Repubblica d'Albania), Milovan Pisarri (Università Ca' Foscari di Venezia), Michele Sarfatti (Fondazione Centro di Documentazione Ebraica Contemporanea CDEC), Silvia Trani (Università La Sapienza di Roma), Giovanni Villari (Università degli Studi di Torino).

Acquista ora!

Presentazione del libro

Nella ricostruzione delle complesse vicende degli ebrei in Europa nell’epoca della Shoah scarsa attenzione è stata prestata sino ad oggi a quelle degli ebrei in Albania.

Questo volume mette a fuoco per la prima volta quella pagina storica, dal Regno di Zog fino a tutto il periodo dell’Unione con l’Italia (aprile 1939 – settembre 1943). I saggi affrontano la condizione giuridica e sociale degli ebrei albanesi e profughi in quegli anni, nel contesto della situazione dei Balcani dell’epoca e del sistema di occupazione fascista, mettendo anche in rilievo temi connessi agli ebrei di Serbia, Macedonia e Montenegro che fuggirono o furono internati in Albania. Non manca un’analisi delle fonti d’archivio oggi disponibili in Italia e Albania, per una storia delle istituzioni e delle vicende albanesi negli anni del governo fascista.

Dettagli

Autori: , , , , , ,
Serie: Gli ebrei in Albania
Genere: Storia e memoria
Editore: Giuntina
Anno di Pubblicazione: 2011
ASIN: 8880573942
ISBN: 9788880573944
Acquista ora
cquista da Amazon
Condividi il libro nei social
Biografia dell'autore
Giovanni Villari

Giovanni Villari (Ivrea, 1974), è docente di ruolo in filosofia e storia presso il liceo classico “Carlo Botta” di Ivrea (TO).

Laureatosi nel 1998 in Storia militare (relatore prof. Giorgio Rochat), con una tesi sulla divisione corazzata “Centauro” nella campagna di Grecia, è dal 2004 dottore di ricerca in “Storia del pensiero politico e delle istituzioni politiche” con una tesi sull’influenza dell’ideologia fascista sulla politica e sulle istituzioni albanesi.

È curatore del primo volume del Libro dei deportati, ricerca patrocinata dall’ANED e coordinata dai proff. Mantelli e Tranfaglia e autore, con Giovanna D’Amico e Brunello Mantelli de I ribelli della Benedicta. Percorsi, profili, biografie dei caduti e dei deportati.

Ha collaborato per anni con il Dipartimento di Storia dell’Università di Torino sia sui temi della deportazione sia sulla storia albanese del primo Novecento, su cui ha scritto diversi saggi e contributi, tra cui L’Albania tra protettorato ed occupazione italiana, pubblicata su «Qualestoria» (Istituto regionale per la storia del movimento di liberazione nel Friuli-Venezia Giulia) nel giugno 2002 (anno XXX, n. 1), pp. 117-127

Anteprima

Discussione su questo libro

Albania News su Facebook

Vuoi segnalarci novità o uscite editoriali degli autori albanesi o libri sull’Albania? Scrivici a [email protected]

Libri albanesi tradotti di recente

Libri recenti da autori italofoni

Libri recenti da autori italiani

Libri recenti da autori arbëreshë