Albania

“Viaggio nel paese delle Aquile”, un libro di Giacinto Simini

Albania
È stato recentemente ripubblicato, con una ampia prefazione di Franco Cardini – il volume di Giacinto Simini “ALBANIA”, edito da Franco Campitelli Editore a Roma nel 1932 ed ora riproposto da LB Edizioni di Bari.

Trascriviamo alcune righe della prefazione di Franco Cardini:

Albania, un nome semplice ma affascinante. Il paese del leggendario Giorgio Castriota Skanderbeg, con quelle vecchie storie balcaniche, quei paesaggi, quelle rocce, quel mare, quelle leggende guerriere…

Ebbene lo confesso: il paese delle Aquile mi ha conquistato. E mi ha conquistato questo libro semplice e, a tratti, arcaico, sigillato da una dedica scritta sì nel 1930, ma che arieggia ancora la prosa di De Amicis. L’Albania è uno strano paese, per tanti versi legato al nostro Meridione.

Un paese dai contorni geografici e antropici complessi e frastagliati, che non sai bene dove cominci e dove finisca nonostante le coste, i laghi e le talor altissime montagne interne dovrebbero render facile tracciarne i confini.

E invece no, è vero il contrario: a una varietà di microterritori, spesso diversissimi tra loro anche quando si toccano e s’intersecano, s’accompagna la continua inframettenza e invadenza dei paesi contigui”

Acquista ora!

Presentazione del libro

L’iniziativa di ripubblicare il saggio è stata particolarmente voluta dalla professoressa Roberta Simini, discendente dell’Autore, docente di Teologia patristica all’Istituto di teologia ecumenico-patristica “San Nicola” di Bari, autrice dell’articolo che segue:

«Le librerie delle famiglie nascondono spesso dei veri tesori, magari antichi libri, a volte di valore reale, altre di valore meramente affettivo, altre ancora di difficile reperimento, come ad esempio tutta la serie di romanzi di Hans Fallada e degli scrittori ungheresi tanto di moda negli anni trenta.

La biblioteca dei miei genitori non faceva eccezione, solo che insieme all’opera omnia di D’Annunzio, a libri di Goethe e di Shakespeare vi si trovavano libri i cui autori avevano il nostro stesso cognome. Opere come il San Marco o il Moses di Dibra di Ernesto Simini e Albania di Giacinto Simini.

Per anni ho guardato quei libri senza che l’idea di sfiorarli mi passasse per la mente, strano, perché sono sempre stata un’accanita lettrice, ma si sa nemo profheta in patria.

Finché un giorno, non so perché, ho incominciato a sfogliare quelle pagine col mio stesso cognome e, dico la verità, ne sono rimasta affascinata. Ogni famiglia ha i suoi racconti, tramandati dai genitori o dai nonni, per chi ha avuto la fortuna di conoscerli.

Il libro Albania, del bisnonno Giacinto, però, non conteneva aneddoti di famiglia, ma una serie di notizie geografiche, storiche, di usi e costumi appartenenti a un mondo così vicino eppure così lontano.

Pubblicai il primo capitolo di quel libro su La Porta d’Oriente, rivista diretta dal prof. Franco Cardini, di cui ero vicedirettore, ma non prevedevo gli ulteriori sviluppi di quella scelta. Dopo un paio d’anni quel numero della rivista fu messo in internet. Mi telefonò un giornalista albanese, Nadir Mura, chiedendomi un’intervista per un programma televisivo della tv albanese. Venne a casa dei miei e gli mostrai il libro da cui era tratto quel capitolo, l’originale del 1932.

Non immaginavo che quel testo avrebbe suscitato così tanto interesse in Albania.

Ho ricevuto, da quel momento, numerose richieste di amicizia, su facebook, contatti per email, richieste di ottenere delle fotocopie del libro e così via. Nel frattempo la prof.sa Mirella Galletti, dell’Università di Caserta, mia amica, mi chiese di poter procedere alla pubblicazione di un inedito di Giacinto Simini, la storia di suo padre, patriota leccese fuggito in Albania dopo i moti del 1848.

Uscì così Un patriota leccese nell’Albania ottomana, edito da Argo, Lecce 2012, di cui Albania News pubblicò una recensione il 18 luglio 2011. Ma l’interesse per il libro Albania, pur dopo un certo tempo, non si spegneva.

Mandare fotocopie in Albania non era semplice, richiedeva tempo e aveva comunque un costo non proprio insignificante. Chiaramente non ho mai chiesto di essere rimborsata per queste spedizioni.

Intanto l’idea di ripubblicarlo si faceva strada in me. Il problema era trovare un editore disposto a trascrivere il libro e stamparlo. Non era semplice e rischiava di essere molto oneroso, finché non è nata la casa editrice LB, di Luigi Bramato, amico delle mie figlie e figlio di un amico di famiglia.

Questi ragazzi si sono sobbarcati questo impegno, una vera impresa soprattutto per quanto riguarda i brani in albanese, lingua che né io né loro conosciamo. Io ho corretto le bozze, originale alla mano, e, dato il carattere di stampa minuto e la quantità di simboli fonetici, non nascondo che non è stato agevole.

Ma adesso è qui ed è un bel libro anche come veste grafica, a onore dell’editore!

Io ho pubblicato diversi libri, scritti da me questa volta, ma l’emozione che mi ha dato questo libro, non l’ho vissuta neppure quando ho partecipato alla presentazione dei miei stessi lavori.

Leggere questo libro è stato incontrare un amore, un grande amore, che trasuda da ogni pagina, senza preferenze tra cristiani e musulmani, cattolici e ortodossi, oriundi e autoctoni, amore per un paesaggio selvaggio e intatto, per i monti, per i laghi, le pianure, le genti, i costumi, le fanciulle e i giovani, per gli anziani e la loro saggezza, per i principi e per i contadini ed i pastori. Insomma un amore a trecentosessanta gradi.

Ringrazio il mio bisnonno perché mi ha insegnato moltissimo, io non l’ho mai conosciuto, come non ho conosciuto mio nonno, ma ho capito tante cose di me specchiandomi in lui. Spero d’incontrarlo lassù quando sarà e spero che sia orgoglioso almeno un po’ di questa pronipote che tanto di lui ha ereditato nel corpo e nell’anima. Grazie anche a Luigi, che ha reso possibile il realizzarsi di questo mio sogno non più nel cassetto e a tutti coloro che in un modo o nell’altro hanno manifestato interesse per questa iniziativa».

Leggi anche “Albania. Un viaggio nel Paese delle Aquile” si presenta a Scutari

Dettagli

Autore:
Genere: Saggistica
Editore: LB Edizioni di Bari
Anno di Pubblicazione: 2016
ASIN: 8894831000
ISBN: 8894831000
Acquista ora
cquista da Amazon
Condividi il libro nei social

Discussione su questo libro

Albania News su Facebook

Vuoi segnalarci novità o uscite editoriali degli autori albanesi o libri sull’Albania? Scrivici a info@albanianews.it

Libri albanesi tradotti di recente

Libri recenti da autori italofoni

Libri recenti da autori italiani

Libri recenti da autori arbëreshë

Pubblicità