Fan Stilian Noli

Parlare di Noli, o meglio di Fan Stilian Noli, non è una impresa facile.

Non sai da dove iniziare: nominarlo  come una grande figura politica ( primo ministro, purtroppo solo per sei mesi nell’anno 1924), un Vescovo-rappresentante della Chiesa Ortodossa, uno storico, un oratore e traduttore, un drammaturgo, un poeta e alla fine anche un musicista e compositore.

Fan Noli è una grande figura poliedrica dell’Albania dell’inizio del Novecento.

Uomo borghese di idee rivoluzionarie e democratiche precoci per un sistema feudale in cui si trovava Albania nei primi anni del ‘900, e con una grande volontà e voglia di contribuire per la sua Patria. Perseguitato dal regime del Re Zog, si trasferisce per poco tempo in Germania e poi in modo definitivo negli USA, a Boston dove diventa capo fondatore dell’autocefala Chiesa ortodossa albanese.

Innumerevoli le sue opere. Di grande rilievo è la sua opera storica dedicata all’eroe Nazionale, Gjergj Kastrioti Scanderbeg, tradotto in italiano da Alessandro Laporta e Halil Myrto, da Argo a Lecce nel 1993.

Scrive tantissimi articoli di critica letteraria su Platone e Anassagora, Lev Tolstoj, Franc Schubert, Lessing, Arturo Toscanini, Claudio Monteverdi, Johann Strauss, Shakespeare, Beethoven e la Rivoluzione Francese.

Noli è uno dei più grandi traduttori in assoluto in Albania, portando maestosamente in lingua albanese le grandi opere della letteratura classica mondiale. Basta a nominare le opere di Shakespeare, Henrik Ibsen, Miguel de Cervantes, Omar Khayyam ( poeta persiano), l’Eschilo, Goethe, P. Verlaine, Baudelaire Ch., Tjutchev, H. Heine.

Noli è il fondatore di una particolare scuola letteraria, specifica, provocatoria ed erudita che ha forgiato alcune linee di letteratura molto distinte, che sono state imposte a tutta la generazione.

Lui ha realizzato tanti registri linguistici, dimostrando una grande abilità coronata di grande successo in poesia, a quello drammatico, pubblicistico, epistolario e oratorio. Con la poesia lui dà al pensiero un carattere politico-sociale e il suo stile permette di raggiungere un elevato grado di perfezione stilistica e metrica.

Noli è fondatore della lirica politica nella letteratura albanese. Ha riprodotto le ansie esistenziali, le aspirazioni alla libertà, i travagli del potete, lo sgravio delle responsabilità, in cui coesistono il pathos romantico e quello satirico, quello eroico e quello tragico.

Parlare di Fan Noli non basterebbero i giorni. Rimane uno dei più grandi colossi della cultura albanese.

Il colosso Noli, rimane uno dei più conosciuti e amati in Albania perché ha lasciato una eredità ricchissima di opere e anche lui, fa parte del grande panteon della cultura albanese.

/ Sabina Darova

Scanderbeg

Albania News su Facebook

Vuoi segnalarci novità o uscite editoriali degli autori albanesi o libri sull’Albania? Scrivici a [email protected]

Libri albanesi tradotti di recente

Libri recenti da autori italofoni

Libri recenti da autori italiani

Libri recenti da autori arbëreshë